Graduatorie insegnanti: Controllare il punteggio ed eventualmente fare ricorso

Graduatorie insegnanti

In molti casi, quando un docente viene inserito nella graduatoria di un istituto, rimane dubbioso sul fatto di non essere stato convocato. Nascono quindi spontanee delle domande: esiste un modo per visualizzare quella che è l’effettiva posizione in graduatoria? È possibile effettuare una verifica del punteggio ed eventualmente fare ricorso? In questo articolo ci occuperemo di fornire una risposta a tutti questi quesiti.

Dati: diritto di accesso

La legge 241 del 1990 prevede e disciplina operazioni di questo tipo, ovvero che qualsiasi persona che abbia “interesse diretto, completo e attuale per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti” abbia il diritto di:

  • Effettuare una consultazione gratuita dei documenti posseduti dall’amministrazione
  • Ottenere una copia di questi documenti, sostenendo eventuali costi per le operazioni

Tale diritto di accesso è un valido strumento per assicurare correttezza e trasparenza di tutte quelle attività realmente svolte dall’amministrazione. Da sottolineare inoltre come sia un mezzo davvero importante per qualsiasi cittadino per accertarsi che ogni procedura nella quale è coinvolto, sia stata condotta nella correttezza massima.

Graduatoria: dove è possibile consultare il punteggio?

Per tale tipologia di operazione, è stato messo a disposizione dal MIUR un’apposita sezione del portale “Istanze Online”. In tale sezione è visionabile qualsiasi graduatoria di istituto per il triennio 2017/2020 per istituti di II e III livello. In questa parte dedicata appositamente, nel momento in cui la domanda sarà stata valutata dalla scuola capofila, sarà possibile la verifica personale degli elementi seguenti:

  • Punteggio per la determinata classe di punteggio
  • Posizione per ogni scuola scelta mediante il modello B

Istanze Online: come verificare la graduatoria

Quelli seguenti sono i passi che ogni docente deve compiere sul portale Istanze Online per visualizzare la reale posizione in graduatoria.

  • Effettuare l’accesso al portale inserendo le proprie credenziali, ovvero nome utente e password
  • Cliccare sulla voce “Altri servizi” posizionata in alto a sinistra
  • Recarsi alla voce “Graduatorie di circolo e d’Istituto – Personale docente”
  • Cliccare sulla voce “Vai al servizio”, entrando di conseguenza nel sistema informativo

Una volta compiuti questi semplici passi, è possibile visionare all’interno del sistema informativo le informazioni contenute. Nella fattispecie sarà possibile scegliere tra:

  • Modello B
  • Punteggio in graduatoria

Vogliamo ricordare come tutte le informazioni specifiche per le sedi di interesse, rimarranno sempre disponibili, mentre quelle inerenti le graduatorie, verranno rese note solamente dopo il termine delle pratiche e la pubblicazione da parte dell’Ufficio Scolastico.

Modello B: visualizzazione

Cliccando sulla voce “Visualizzazione modello B” all’interno del portale, l’utente può visualizzare tutte le informazioni delle 30 scuole scelte. Tali informazioni vengono presentate in due tabelle, una inerente alla classe di concorso e un’altra alle sedi espresse.

Per quanto concerne le classi di concorso, le voci presenti all’interno della tabella sono:

  • Nome della specifica classe di concorso
  • Fascia di graduatoria del determinato istituto
  • Lingua
  • Descrizione dettagliata della classe di concorso
  • Finestra temporale
  • Conseguimento

Nella seconda tabella, ovvero quella delle sedi scolastiche prescelte, l’utente può visualizzare:

  • Numero della sede
  • Codice meccanografico del determinato istituto
  • Tipologia di istituto
  • Nome della sede
  • Supplenze fino ad un massimo di 10 giorni
  • Fascia graduatorie del determinato istituto

Graduatoria docenti: visualizzazione del punteggio

Facendo clic sulla voce “Visualizzazione graduatorie”, l’utente avrà modo di visualizzare:

  • Preferenze
  • Eventuali riserve
  • Specializzazioni

Tali voci saranno presente nella parte alta della pagina, mentre in quella bassa si troveranno altri dati, organizzati in colonne, ovvero:

  • Operazione effettuata
  • Ufficio responsabile
  • Fascia rispettiva
  • Anno di inserimento per la graduatoria
  • Classe di concorso della graduatoria
  • Lingua
  • Punteggio precedente totale
  • Punteggio titoli artistici anno precedente
  • Punteggio dello specifico titolo di accesso
  • Punteggio inerente l’abilitazione
  • Punteggio servizi
  • Punteggio titoli
  • Punteggio titoli artistici
  • Punteggio relativo all’informatica
  • Punteggio totale
  • Titoli
  • Servizio

Reclamo punteggio in graduatoria: come fare

Può accadere che alcuni docenti possano riscontrare delle anomalie, ovvero un punteggio errato in quella che è la graduatoria provvisoria. Tali anomalie possono riguardare i dati personali, i titoli o qualsiasi altro elemento.

In questa situazione è possibile fare un reclamo e richiedere la correzione degli errori. L’unica condizione è che questa richiesta sia fatta entro e non oltre 10 giorni dal momento in cui gli elenchi provvisori sono stati pubblicati.

Le modalità di rettifica o di reclamo sono stabilite e rese note dalle scuole nel momento in cui vengono pubblicate le graduatorie temporanee. I reclami devono essere effettuati con mail o pec alla scuola capofila mediante un modello apposito. Successivamente i reclami verranno visionati e si potranno aprire due strade.

La prima di queste è l’accettazione del reclamo, a cui seguirà la pubblicazione della graduatoria definitiva con le correzioni effettuate. La seconda opzione è che all’interno della graduatoria sia ancora presente qualche errore, e che quindi si rende necessario un nuovo ricorso.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*