Disoccupazione ordinaria personale scolastico

Tutti i precari della scuola potranno, a partire dall’1 luglio di quest’anno, in coincidenza con la scadenza dei loro contratti di lavoro, presentare la domanda di disoccupazione ordinaria personale scolastico INPS. Questa misura rientra nel cosiddetto NASPI, ossia Nuovo Ammortizzatore Sociale Per l’Impiego introdotto nel 2015 con il Jos Act. Scopriamo quindi insieme in cosa consiste e quali sono le modalità e i requisiti necessari per ottenere la disoccupazione ordinaria per il personale scolastico.

In cosa consiste la disoccupazione ordinaria per personale scolastico

La cosiddetta NASPI Scuola è l’indennità di disoccupazione che spetta la personale scolastico, insegnanti e supplenti, il cui contratto di lavoro scade il 30 giugno. A partire da questo termine è possibile presentare la domanda per il riconoscimento dell’indennità. Per poter ottenere la disoccupazione ordinaria, il personale scolastico deve essere in possesso di determinati requisiti e presentare la richiesta entro il termine perentorio di 68 giorni dal momento in cui è cessato il rapporto di lavoro.

Oltre a ciò, la richiesta deve essere presentata all’INPS in via telematica aggiungendo anche la e il lavoratore precario deve fornire al Centro per l’Impiego competente territorialmente la sottoscrizione del Patto di Servizio Personalizzato. Quest’ultimo, oltre ad essere necessario per poter ottenere l’indennità di disoccupazione è importante anche per la partecipazione ad una serie di politiche attive per la ricerca di nuove opportunità lavorative, come possono essere ad esempio i corsi di formazione ed aggiornamento professionale.

Requisiti previsti per la richiesta della disoccupazione ordinaria per personale scolastico

Come anticipato, la domanda può essere presentata telematicamente a partire dal giorno 1 luglio 2019, purché il personale scolastico sia in possesso dei requisiti richiesti. Vediamo nel dettaglio quali sono per l’anno in corso.

Il requisito fondamentale è, ovviamente, la presenza dello stato di disoccupazione. Quest’ultimo, in realtà, è direttamente collegato a tre differenti situazioni specifiche e precisamente:

  • essere privi di occupazione
  • aver reso la dichiarazione di disponibilità immediata al lavoro all’INPS
  • essere attivo nella ricerca del lavoro

Circa il primo elemento, lo stato di disoccupazione presuppone il licenziamento contro la propria volontà, che per i docenti si identifica con il termine del rapporto di lavoro. Altre casistiche che rientrano in questa fattispecie sono le dimissioni per giusta causa, il licenziamento durante i periodi tutelati dalla maternità o un’eventuale risoluzione conciliativa davanti alla Direzione Territoriale del Lavoro.

Altro presupposto è quello di aver reso, subito dopo la cessazione del rapporto di lavoro, la propria disponibilità al lavoro presso la sede competente dell’INPS cui si associa la ricerca attiva di una nuova offerta di lavoro. 

Altro elemento molto importante per avere il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione ordinaria è quello di aver versato, nei 4 anni precedenti l’evento di disoccupazione involontaria, almeno 13 settimane di contributi. Infine è importante che siano stati prestati almeno 30 giorni di lavoro effettivo negli ultimi 12 mesi prima della cessazione del rapporto lavorativo. 

Come si presenta la richiesta e quali sono i documenti necessari

La domanda per ottenere il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione ordinaria deve essere presentata all’INPS esclusivamente in modalità telematica, utilizzando una delle seguenti alternative:

  • tramite WEB dal portale istituzionale, accedendo all’area riservata
  • tramite il numero verde dell’INPS
  • rivolgendosi ad uno degli enti di Patronato presenti sul territorio

Indipendentemente da come si decida di presentare la domanda, è necessario compilare il modulo di richiesta e inviarlo telematicamente allegando, in formato elettronico, i seguenti documenti:

  • documento di identità in corso di validità
  • codice fiscale
  • cedolino IBAN
  • modulo SR163, compilato e con il timbro della banca
  • data di inizio e fine del contratto di lavoro o a tempo determinato
  • indicazione dell’ultimo datore di lavoro
  • recapito telefonico e indirizzo di posta elettronica
  • autocertificazione dello stato di residenza

Termini della richiesta e modalità di pagamento

A pena di decadenza, la richiesta in via telematica deve essere presentata entro 68 giorni dalla data in cui il rapporto di lavoro è cessato. Questi terminano alla data del 30 giugno 2019, per cui dal giorno successivo, in presenza dei requisiti richiesti, è già possibile procedere all’inserimento della richiesta dal portale INPS. Uno dei principali problemi che si è verificato negli scorsi anni, in merito alla disoccupazione ordinaria per il personale scolastico, è stato quello del notevole ritardo nel pagamento dell’indennità.

Ciò è stato dovuto sia alla mole eccessiva di domande presentate sia per il fatto che le stesse sono state presentate in modalità cartacea e il rischio di smarrimento è stato forte, con conseguente necessità di dover riproporre la richiesta di pagamento. Con l’introduzione della nuova modalità di presentazione telematica della richiesta, l’intero procedimento dovrebbe essere più snello e garantire una maggiore velocità nell’evasione delle richieste e dei relativi pagamenti. 

Nello specifico, è stato anche evidenziato che il pagamento dell’indennità dipenderà dal momento in cui è stata presentata la domanda e precisamente:

  • se la presentazione avviene entro 8 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro, il pagamento avverrà a partire dall’ottavo giorno successivo alla cessazione ;
  • se la presentazione viene effettuata dopo 8 giorni, la disoccupazione parte dal giorno successivo alla presentazione della domanda;
  • infine se la presentazione avviene dopo 8 giorni a causa di malattia, infortunio o maternità, il pagamento avviene trascorso l’ottavo giorno successivo all’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *